Ripartono da Pechino i corsi educativi dell’ICE in Cina

ice_pechino1
嘉宾剪断开幕式彩带

PECHINO – Ripartono da Pechino gli ITAlian Wines & Spirits Course, i corsi organizzati da Ice con lo scopo di formare nuovi promotori cinesi del vino italiano. Dopo aver certificato 250 divulgatori cinesi con 10 edizioni in 5 città (Pechino, Shanghai, Canton, Chengdu, Shenzhen) in poco più di un anno, dal 21 al 23 ottobre il corso ha accolto 32 nuovi esperti selezionati da ICE Pechino. Importatori, distributori, wine retailers e web influencer sono stati formati con il corso a cura di Frankie Zhao Fan, il primo WSET4 holder in Mainland China e Italian wine expert.

ice_pechinoita

Il corso – finanziato con il Programma Promozionale MISE-ICE – si è concentrato sulle 16 più importanti regioni enoiche italiane, dal Piemonte al Veneto, dalla Puglia alla Toscana, passando per Trentino, Emilia Romagna, Lazio, Sicilia e Sardegna: gli italian winelovers & promoters cinesi sono stati formati con una full immersion di 3 giorni attraverso l’assaggio guidato in cinese di 41 diversi vini italiani.

ice_pechino3

“Lo straordinario successo dei nostri vini in Cina si inserisce nel quadro di una forte crescita complessiva delle nostre esportazioni. Dopo aver superato il record di 11 miliardi lo scorso anno, l’export del Made in Italy verso questo Paese ha fatto registrare nei primi mesi del 2017 un ulteriore balzo del 27%”, ha detto l’Ambasciatore d’Italia Ettore Francesco Sequi.

ice_pechino5

“Dopo lo sprint della seconda metà del 2016, nei primi 6 mesi di quest’anno le nostre esportazioni di vini imbottigliati verso questo mercato sono cresciute del 29% in valore” [fonte Istat/ICE, ndr] ha ricordato Amedeo Scarpa, direttore di ICE/ITA Pechino e coordinatore della rete ICE in Cina.

“La strada di promozione multichannel intrapresa è quella giusta – ha continuato Scarpa –. Solo intervenendo su diversi livelli, quello della formazione, della comunicazione, della promozione a scaffale in collaborazione con i supermercati e la GDO, ma anche di quella online sulle piattaforme e-commerce, siamo riusciti a ottenere questi risultati. La sfida per il 2018 resta quella di aumentare la country awarness dell’Italia come paese del vino e di portare le nostre attività promozionali anche nelle città di seconda e terza fascia”.

ice_pechino2

Il corso verrà replicato a Shenzhen dal 4-6 novembre e a Shanghai dal 10-12 novembre. La consegna dei diplomi ai nuovi promotori cinesi del vino italiano avverrà a Pechino, Shanghai, Shenzhen a novembre in occasione della seconda edizione della Settimana della Cucina italiana, con il websocial event “I love Italian wines” realizzato da rete ICE in Cina in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e i Consolati Generali.